Come progettare un giardino?

Come progettare un giardino? Per gli amanti del fai dai te progettare e creare il proprio giardino potrebbe risultare un’ottima attività. Sembrerebbe più facile a dirsi che a farsi, di fatti non è semplice fare le cose per bene mettendo la giusta cura nei dettagli. Però con un po’ di impegno e un pizzico di fantasia e voglia di fare tutto è possibile.

Come progettare un giardino fai da te

La prima cosa da fare per come progettare un giardino è preparare il terreno. Questa parte è senza dubbio quella che getta le basi solide per un lavoro ben riuscito. Bisogna quindi eliminare tutte le erbacce e diserbare il prato in generale, sbarazzarsi di pietre e radici. Senza ombra di dubbio la scelta dei semi è importantissima per il futuro del manto d’erba ed è per questo che sarebbe sempre meglio consultare il parere di un esperto del settore per non rischiare di sbagliare. Nel momento in cui si ha una superficie buona e sana si è quasi a metà strada. La salute del prato non è soltanto importante per l’aspetto visivo ma produce ossigeno ed umidifica l’aria.

Da questo momento in poi si può passare alla parte degli arredi e delle decorazioni. Scegliere il numero e il tipo di piante è fondamentale. Se non si hanno a disposizione grandi spazi sarebbe meglio optare per delle soluzioni più minimal e semplici con un numero ridotto di piante per non creare troppa confusione. Al contrario se il giardino è più esteso si può giocare e spaziare con la fantasia: si possono piantare più piante o addirittura degli alberi che daranno al risultato finale un tocco in più senza però essere un pugno nell’occhio.

Un’idea molto carina sarebbe quella di creare un piccolo sentiero in legno che colleghi la casa con il giardino. Per quanto riguarda gli arredi bisogna considerare innanzitutto la finalità per la quale si sta lavorando. Vale a dire se si vuole progettare un giardino per rilassarsi si potrebbero inserire oggetti come delle poltrone, delle sedie comode, un’amaca o anche un dondolo. Se l’intento è poi quello di volerlo sfruttare anche per dei pranzi o delle cene in famiglia si potrebbe aggiungere un gazebo (per ripararsi dal sole) e un tavolo che rispecchi i propri gusti personali.

Sono fondamentali anche le luci in quanto se si vuole sfruttare il giardino di sera c’è bisogno dell’illuminazione. Si può trattare di lampioni ma anche di luci a led che si possono posizionare direttamente sul manto erboso per creare un’atmosfera più particolare.

Per il divertimento dei bambini si possono aggiungere delle attrazioni come gli scivoli, un’altalena o dei giochi gonfiabili che tutti amano.

Altri elementi che non vanno sottovalutati sono lo stile della casa, i colori che prevalgono e il contesto ambientale.

Progettare un giardino pensile

Per come progettare un giardino pensile bisogna senza dubbio avere delle conoscenze a riguardo. Quando si parla di giardini pensili si fa riferimento alla realizzazione di giardini su terrazzi ed è una soluzione perfetta per un contesto cittadino o per chi vive in un condominio. Per la realizzazione di un progetto simile bisogna innanzitutto suddividere gli spazi a disposizione per dare al giardino un aspetto migliore. È importante avere delle conoscenze poiché bisogna creare un sistema di irrigazione per evitare il crearsi di infiltrazioni. Una volta fatto questo si può iniziare ad arredarlo magari chiedendo consiglio anche al personale dei negozi in cui si acquista. Ad esempio la scelta delle piante va fatta con cura perché non importa quanto una specie possa piacere è possibile che non sia adatta alla situazione e all’ambiente.

Progettare un giardino in campagna

Progettare un giardino in campagna potrebbe essere più semplice perché in teoria gli spazi dovrebbero essere maggiori e quindi si possono sfruttare meglio. Dopo aver gettato delle basi solide ed aver messo in “ordine” la questione del terreno si può passare alle decorazioni. Se in un giardino in città non è possibile inserire certi elementi, in campagna potrebbe essere più semplice. Ad esempio si potrebbe completare il tutto con una piscina (interrata oppure esterna) per la gioia di grandi e bambini. Solitamente per la campagna si adotta uno stile più rustico e tradizionale ma questo è a discrezione dei gusti personali.

admin Autore